Ristrutturazione bagno: cosa sapere?

Ristrutturare un bagno: una scelta non sempre facile da compiere soprattutto se riguardante un vecchio immobile dove possono presentarsi spesso problemi di funzionalità e di obsolescenza. Vediamo qualche utile consiglio e valutazione per non sbagliare.

Figure professionali

Innanzi tutto, è indispensabile progettare, con l’aiuto di un architetto, lo spazio che si ha a disposizione in modo da disporre nel modo più funzionale possibile gli elementi necessari. Come è facile intuire, anche per ristrutturare un bagno è necessario affidarsi ad una impresa edile che sia in grado di avere tutte quelle conoscenze specifiche che occorrono per l’occasione: un idraulico e un elettricista che abbiano le competenze per poter realizzare un impianto a norma di legge e i muratori che assicurino la demolizione e le nuove realizzazioni.

Se il bagno è piccolo

Può essere ideale, soprattutto nel caso che non si abbia tanto spazio a disposizione, prevedere di eliminare la vasca da bagno, sostituendola con una doccia per ridurre l’ingombro. Così come, preferire i sanitari sospesi a quelli a terra eliminando problemi di pulizia e di estetica adottando una concezione più moderna del bagno.

Attenzione agli impianti

Una volta che lo spazio è stato opportunamente pianificato, si dovrà operare  modificando i punti di carico e scarico adeguando l’impianto idraulico. Ovviamente l’adeguamento anche dell’impianto elettrico consentirà di dotare il bagno le prese di corrente e i punti luce necessari. Potrebbe essere anche necessario spostare (ed eventualmente sostituire) il radiatore del calorifero, che potrebbe vedere al suo posto un termoarredo. Tutto ciò comporterà il rifacimento dei rivestimenti e del pavimento.

La filosofia del bagno: come è cambiata nel tempo

D’altronde, ai giorni nostri, è cambiata la filosofia del bagno che, se un tempo era considerato solo come uno spazio necessario per l’igiene e le funzioni fisiologiche, attualmente la sua destinazione d’uso è quella di essere un’oasi dove potersi rilassare, magari restando a mollo nella vasca leggendo un libro o ascoltando della musica o anche, mettersi sotto una doccia ristoratrice che sia munita di getti idromassaggio. Elementi questi che non è difficile trovare nelle case di nuova costruzione, ma che è davvero difficile avere in bagni di appartamenti datati. In quei casi, il più delle volte, tubi difettosi perché ostruiti da calcare o perché consunti dalla ruggine, hanno bisogno di interventi risolutivi che sono rappresentati dalla loro totale sostituzione e, quando questo avviene perché non si hanno alternative, è bene prevedere di realizzare il proprio bagno secondo gusti, esigenze personali e funzionalità. Lavori di ristrutturazione di questo genere, ovviamente arricchiscono il valore del proprio immobile che si impreziosisce non solo di una estetica accattivante ma anche di oggetti moderni destinati a durare nel tempo.

 

E tu, che consigli utili daresti in proposito?