Progettare una stanza: Consigli utili e soluzioni

Progettare una stanza non è  sempre possibile, soprattutto negli appartamenti di ultima generazione, pensati per due o tre persone al massimo e dove viene spacciato per living un semplice spazio dove oltre al divano e alla tv c’entra ben poco altro.

Tante volte, la necessità di ricavare una stanza in più nella nostra casa, diviene così imperiosa che bisogna ingegnarsi per trovare la soluzione.

Differente è il concetto degli edifici costruiti durante gli anni sessanta e settanta, che erano stati progettati con generosi metri quadrati di prezioso spazio anche se, nella maggioranza dei casi, mal suddiviso.

E’ da questo presupposto che occorre partire per elaborare un progetto di massima che preveda il ripensamento delle aree a disposizione e, forse, uno stravolgimento delle stesse.

I passi per progettare una stanza in più:

Inutile dire che la soluzione migliore è quella di rivolgersi ad un tecnico che, attraverso l’intervento di una ditta che si occupa di ristrutturazioni edili, può rielaborare gli spazi in modo da recuperare quegli sprechi che possono essere dedicati per far uscire quella stanza in più della quale si ha necessità.

Bisogna precisare che questo tipo di interventi godono delle agevolazioni edilizie trattandosi di manutenzione straordinaria e quindi il 50% dei costi sostenuti, sono integralmente detraibili.

Tutto inizia da un rilievo dell’appartamento con cui è possibile verificare le misure e le posizioni degli attacchi di acqua, gas e riscaldamento in modo da potersi regolare di conseguenza.

Diciamo subito che non esiste una regola che deve essere uguale per tutti dal momento che ogni appartamento ha le sue peculiarità e le soluzioni saranno personalizzate a seconda delle esigenze di chi necessita avere una stanza in più, ma anche dei paletti inamovibili come i muri portanti o alcuni tipi di impianti.

Possiamo, ad esempio, trasformare in stanza da letto la cucina e creare una sorta di open space che preveda l’inserimento di un angolo cottura all’interno di quello che era un tempo un salone e che, con le opportune modifiche, diventerà un living attrezzato con una cucina di moderna concezione.

Sarà il tecnico che con la sua esperienza troverà la soluzione migliore per ottimizzare gli spazi esistenti attraverso una logica ripartizione degli ambienti dove, inevitabilmente, sono presenti degli sprechi che si traducono in quello spazio che, raggruppato metro per metro, è ciò che consente la realizzazione della stanza che manca.

Inoltre, non meno importante, il tecnico è a conoscenza anche delle normative che regolamentano gli interventi di manutenzione straordinaria e possono predisporre tutta la documentazione da presentare agli appositi uffici comunali per non essere tacciati di abusivismo edilizio.